I rimedi naturali per la tosse si rivelano essere altamente benefici, non solo per combattere il malessere, ma anche per prevenirne la ricomparsa. 

Tutti hanno provato cosa significhi, almeno una volta nella vita, avere quella tosse persistente che dura giorni o anche settimane. Che talvolta tende a provocare dolori al petto, e che rende il respiro faticoso. 

Prima di assumere sciroppi o vari farmaci, è doveroso provare i rimedi naturali per la tosse. Ce ne sono tanti, non hanno controindicazioni, e funzionano davvero. 

Rimedi naturali per la tosse: latte e miele

È tra i rimedi naturali per la tosse più popolari e conosciuti, ed è quello che le nonne o le mamme ci hanno sempre insegnato.  

Basterà scaldare un po’ di latte (meglio se senza lattosio)  in un pentolino fino a farlo diventare bollente. Dopodiché, versatelo in una tazza e, al posto dello zucchero, aggiungete un cucchiaino di miele. 

Il latte provoca un effetto di sollievo immediato mentre scende lungo l’esofago per via del calore, ma non ha particolari proprietà curative. Il miele invece, è dotato di straordinarie capacità antinfiammatorie, lenitive e calmanti. Agirà riducendo l’infezione e contrastando le placche batteriche che si formano in gola. 

Infuso di camomilla

La camomilla è un fiore dalle multiproprietà, che non solo è uno tra i migliori rimedi naturali per la tosse, ma risulta benefico per l’intero organismo. 

È anch’essa in grado di sfiammare la zona, ma agisce anche depurando completamente il corpo. La tosse infatti, è generalmente causata da un accumulo di batteri che si sono annidati in gola. E per far sì che guarisca, è necessario eliminare gli agenti batteriologici. La camomilla in questo senso è il rimedio naturale per eccellenza. 

Non aggiungete mai dello zucchero all’infuso, perché non farebbe altro che peggiorare la situazione. Se desiderate addolcire la tisana, anche qui potrete aggiungere un cucchiaino di miele. 

Tisana alla grindelia

Tra i rimedi naturali per la tosse, molti considerano la grindelia come il più efficace di tutti. È una pianta che non è molto conosciuta, ma che si utilizza da sempre per alleviare i sintomi legati a questo malessere. 

La grindelia infatti riesce ad intervenire nella maniera più completa possibile. Ha proprietà antinfiammatorie, e quindi contrasta l’infezione in corso. È in grado di eliminare un grande quantitativo di batteri con la sua azione depurativa ed espettorante. Contribuisce inoltre alla prevenzione, impedendo al disturbo di ripresentarsi. E agisce fluidificando il muco. 

In più però, riesce anche a donare un effetto analgesico ai dolori muscolari. Quando la tosse persiste per molti giorni infatti, si iniziano a sentire dei forti dolori al petto. Questi vengono causati dalla continua contrazione dei muscoli nel momento in cui si tossisce spesso. Le proprietà spasmolitiche della grindelia riusciranno a rilassare i muscoli e le fibre.

È possibile assumere la grindelia sotto forma di tisana.

Foto di Daria-YakovlevaPixabay

Se pratichi terapie corporee e desideri ricevere ulteriori informazioni sui nostri corsi di Osteofluidica Cranio Sacrale, compila il modulo qui sotto e in poche ore riceverai una risposta dettagliata.

13 + 8 =