Attenzione e Ascolto: due elementi fondamentali in un rapporto

Il percorso di crescita, sia che non si abbia ancora trovato la propria AG, sia che si cerchi di gestire il rapporto con lei, è comunque il medesimo.

È il percorso verso l’amore per se stessi e per gli altri e verso la pienezza della propria realizzazione.

Bisogna imparare a vivere con amore. L’attenzione è una delle qualità che ci aiuteranno molto.

L’attenzione si concretizza in un’accresciuta capacità di osservazione, un sempre più sensibile ascolto di noi stessi e dell’altro, presupposto della comprensione, dell’accettazione e dell’empatia, di una comunicazione più « armonica ».

“L’attenzione è la religiosità naturale dello spirito” diceva Simone Weil, è essere presenti a noi stessi e in contatto con noi stessi e con gli altri.

Se ti sei perso le altre puntate della nostra rubrica “Anima Gemella: una questione di vibrazioni”, puoi trovarle di seguito:

1 – Il Karma d’amore

2 – Gli amori evolutivi (accidentali e occasionali)

3 – Gli amori impossibili e le anime inarrivabili

4 – I legami evolutivi, gli ostacoli e le ferite

5 – L’evoluzione e il divino legame con l’AG

6 – Il percorso di crescita delle AG

7 – Il riconoscimento dell’AG, il percorso parallelo ed il legame karmico link

8 – Amore interiore: luci ed ombre

9 – Zavorre karmiche: perché è fondamentale liberarsene e come farlo

Ascoltare i sogni

Un ottimo esercizio di ascolto che permette di attingere sempre più ad una fonte interiore di inestimabile ricchezza è abituarsi a prendere nota, appena svegli, ogni mattina dei sogni.

sogni riflettono la nostra ombra e ci aiutano a conoscerla e inoltre, col passare del tempo riflettono sempre più la nostra luce, la parte spirituale di cui noi siamo composti, pronta a irrorare le nostre coscienze non appena le viene data possibilità.

“Il sogno è l’espressione del nostro Sé Superiore che vede chiaramente sia il presente sia l’avvenire.”

Sono un’espressione metaforica della nostra capacità intuitiva (terzo occhio), percezioni delle parti più profonde e più alte di noi e moltissime delle domande più urgenti potranno trovare risposte sempre più illuminanti nei sogni.

Volerci bene significa ascoltarci, conoscerci, accettarsi e mantenere un contatto sollecito e amorevole con tutte la parti di noi, assecondare le nostre esigenze più profonde con la massima disciplina e dedizione possibile.

Esercitare la capacità di ascolto e dedizione nei nostri confronti ci renderà saggi e felici e pronti ad applicare le doti fondamentali di dedizione e ascolto anche nel rapporto amoroso.

Dalla personalità all’anima…

Parallelamente elevarsi dalla personalità all’anima,significa, affinare a poco a poco la nostra purezza e vivere nella Verità e nella rettitudine, espandere la nostra sensibilità dal proprio piccolo io al prossimo e alla comunità.

L’evoluzione consiste nell’ascesa dalla personalità all’anima, trascendere la propria coscienza individuale in favore della coscienza di gruppo.

Chi aiuta gli altri aiuta anche se stesso perché il suo prossimo è un suo specchio e risolvere problemi altrui arricchisce la nostra comprensione del mondo e della nostra vita e fa crescere la nostra energia.

Simmetricamente chi non prova compassione anche per se stesso e non concentra abbastanza energie su di sé si impoverisce, si ammala, non ha energia né per sé né per l’ambiente che lo circonda.

L’amore è un premio per i puri e i forti che perseverano nella propria rettitudine. Le antiche tradizioni della filosofia greca e della mistica ebraica concordano in modo stupefacente su questo punto.

“Beato è l’uomo che vive nell’onestà e cammina sul sentiero della Verità, poiché la sua anima potrà trovare il compagno originale e lui diverrà perfetto e attraverso la sua perfezione il mondo intero vivrà nella gioia.”

“Il Dio Amore promette che se saremo rispettosi e devoti ci riporterà al nostro stato originale, ci guarirà e ci renderà felici.”

Quest’ultima citazione da Platone, pur nel suo tono favolistico, è la sintesi precisa del percorso evolutivo: esso inizia e si sviluppa prima di ricomporre l’unità originaria con la nostra AG e procede in seguito, insieme a lei, con il fine di guarire la nostra personalità e raggiungere la felicità.

FINE DECIMA PARTE

—————————–

Ci ritroveremo prossimamente  con l’undicesima puntata de “Anima Gemella: una questione di vibrazioni”.

Tensione spirituale e blocchi affettivi saranno gli argomenti principali della prossima puntata, in cui parleremo anche di come liberare le energie dei Chakra e perché è così importante farlo.

To be continued…

Se pratichi terapie corporee e desideri ricevere ulteriori informazioni sui nostri corsi di Osteofluidica Cranio Sacrale, compila il modulo qui sotto e in poche ore riceverai una risposta dettagliata.

12 + 2 =